Se avete appena acquistato uno stendino elettrico e non sapete come usarlo o possedete già uno stendibiancheria elettrico e non siete del tutto soddisfatti di come funziona, siete nel posto giusto perché in questa guida vi spiegheremo come utilizzare lo stendibiancheria elettrico per ottenere i migliori risultati possibili.

Dovete sapere che lo stendino elettrico, se utilizzato nel modo giusto, consuma meno di una asciugatrice e vi permette di ottenere buoni risultati in modo veloce.. Per fare questo, però, è necessario conoscere alcuni piccoli trucchi che chi possiede già uno stendino elettrico, il più delle volte, ha dovuto imparare con il tempo.

Il funzionamento di uno stendibiancheria elettrico è molto semplice, tanto semplice che a volte si finisce per non leggere neppure le istruzioni, pensando di sapere già come funziona e inevitabilmente sbagliando. Vediamo quali sono i principali errori da non commettere con questo elettrodomestico.

Il primo e più comune errore che si commette nel momento in cui si utilizza lo stendibiancheria elettrico è quello di sovraccaricarlo di indumenti. Inserire troppi panni non aiuterà lo stendino visto che la grande quantità di umidità che si genererà all’asciugarsi di questi indumenti farà durare moltissimo la procedura. Se avete molti indumenti da asciugare, piuttosto, divideteli in due parti e noterete che così li otterrete asciutti in meno di metà del tempo, quindi risparmiando corrente, rispetto a quando vengono asciugati tutti insieme.

Il secondo consiglio su come usare uno stendibiancheria elettrico è quello di coprirlo con un involucro di nylon in modo da aumentare l’effetto. Il suggerimento è poi quello di aprire l’involucro in nylon ogni 15 minuti per permettere all’umidità di uscire in modo più rapido. Aprire l’involucro permette inoltre di evitare la formazione di condensa. Noterete inoltre che, facendo fuoriuscire il vapore, i capi si asciugheranno molto più velocemente.

Sempre nell’ottica di aiutare lo stendino elettrico a fare il suo lavoro, per fare in modo che i capi si asciughino più velocemente, girateli più volte durante la fase di asciugatura. Generalmente diciamo che ogni volta che andrete a controllare lo stendino per fare uscire l’umidità, toccate anche i capi, se vedete che sono già quasi asciutti, voltateli in modo che le zone più interne vengano verso l’esterno e così si asciughino prima e in modo più uniforme. Ogni volta che voltate i panni, poi, così come all’inizio quando dovete ancora accendere lo stendino, scuotete energicamente i panni, per stenderli al meglio.

L’abitudine di aprire lo stendino per eliminare l’umidità e voltare i panni vi permetterà di controllare anche quali capi sono già asciutti. Se un capo è asciutto toglietelo, così che non assorbirà più calore e permetterà agli altri indumenti di asciugarsi prima. Non fate però l’errore di sostituire i capi asciutti con capi bagnati, in questo modo vi trovereste a peggiorare la situazione visto che la nuova umidità rilasciata dai capi bagnati appena aggiunti andrebbe a allungare i tempi di asciugatura dei capi già presenti sullo stendino. Quindi, come abbiamo detto all’inizio, se avete molte cose da asciugare, dividetele in più parti.

Un ottimo consiglio che possiamo darvi per evitare di stirare le camicie dopo averle asciugate sullo stendibiancheria è quello di stenderle da sole, senza altri panni. Considerate che le camicie fanno presto a asciugarsi, essendo di materiale particolarmente fino, quindi non abbiate paura di allungare i tempi, per il fatto di stenderle da sole, o di spendere di più, perché anzi eviterete il costo del ferro da stiro. Sbattetele bene, prima di stenderle e, come detto, mettetele da sole, così facendo si asciugheranno in minore tempo, senza grinze o pieghe.

Seguendo questi consigli sull’utilizzo dello stendino elettrico è possibile ottenere ottimi risultati.